Focus avversario: Luiss Roma

Dopo la comoda vittoria sul campo della Teofran Battipaglia la Luiss Roma ha l’obiettivo di chiudere nel migliore dei modi la prima metà di stagione. Il cammino sino ad ora è stato ben oltre le aspettative iniziali: sesto posto in classifica, nove vittorie tra cui alcuni veri e propri “colpi” come quello contro la Virtus Salerno, ed un sogno play off assolutamente vivo. Gli “universitari” hanno negli ultimi anni creato un progetto che vede convivere perfettamente lo studio e l’attività sportiva, un roster in  cui tutti i componenti sono studenti della Luiss, una squadra giovane che guarda poco alla classifica ma si gode questo splendido momento.

Che squadra è la Luiss? Un roster solido e lungo che permette a coach Paccariè ampie rotazione ed una buona intensità per tutto l’arco del match, soprattutto dopo il rientro dell’ottimo Marcon. Il playmaker è il ’95 Faragalli mentre sugli esterni la Viola dovrà fare attenzioni alle doti dei tiratori Veccia, Bonaccorso e proprio del rientrante Marcon. Sotto canestro l’ex Roseto Francesco Infante è il vero punto di riferimento del gioco capitolino (17.1 pt), con lui, nel ruolo di quattro Gellera e l’ottimo Martino (13.5 pt).

Coach Paccariè ha parlato così alla vigilia del match: “I nostri sono tempi legati all’Università, per noi diventa complicato allenarsi e fare le nostre cose e mantenere un livello di pallacanestro. Sono orgoglioso di aver visto laurearsi il 100% dei giocatori che ho allenato, il nostro progetto si basa sul binomio studio/attività sportiva. Ci fa piacere essere alla pari con squadre che si sono attrezzate per vincere il campionato ma il nostro obiettivo è un altro. Cosa toglierei alla Viola? Da romano mi riporterei a casa Fallucca che sta facendo una grande stagione”.



#tuttialpalazzo