Carnovali :” Sbalordito dall’affetto dei tifosi, a Roma non sarà facile”.

Dopo l’ottima prova di domenica scorsa contro Catania, Tommaso Carnovali vuole continuare sulla stessa rotta anche nella trasferta romana sul campo dell IUL Tiber. Il numero dieci reggino è stato il protagonista di Break In Sport in onda su Radio Antenna Febea.

Le problematiche extra-campo esistono ancora ma la squadra continua a lavorare. Come sta la Viola?

Per quanto riguarda l’aspetto sportivo sta benissimo per altre dinamiche un pò meno ma ci sono delle novità positive e spero di poter continuare questa stagione”.

Come giudichi l’impegno dei tifosi e la risposta della città? in pochi giorni si sono già ottenuti dei risultati importanti ( vedi pagamento NAS).

“Sono positivamente sbalordito. i risultati sono molto importanti e raggiungi in poco tempo. Il primo passo come il pagamento dei NAS è stato fatto, so che anche per la fideiussione si va verso la risoluzione. I tifosi e la città hanno capito che la Viola non può morire, che da parte nostra c’è il massimo attaccamento verso questi colori. Io non posso fare altro che ringraziarli”.

 

Torniamo al basket giocato, una riflessione su questa prima parte del campionato.

“La sconfitta di Matera ci ha fatto bene, se avessimo vinto quella partita forse avremmo continuato a commettere alcuni errori. La prima gara abbiamo peccato di sufficienza e presunzione, invece poi abbiamo subito una brutta rimonta. D i queste cinque vittorie consecutive c’è tanto della lezione subita li. Possiamo ancora migliorare ma per me siamo la squadra da battere”.

La Iul è una squadra esperta, tecnicamente chi può essere l’uomo da temere di Roma ?

E’ una squadra diversa dalle ultime che abbiamo affrontato. E’ un campo difficile, diverso dagli altri, molto piccolo. Sicuramente Lestini e Maresca sono due giocatori esperti e con una grande carriera, ci vorrà qualcosa in più per vincere al “PalaDonati”.

 


#tuttialpalazzo