Carnovali completa la rimonta, la Mood Project espugna Pozzuoli 52-55

Una tripla di Tommaso Carnovali  decide il match tra la Mood Project Reggio Calabria e la Virtus Pozzuoli. I neorarancio espugnano il “PalaErrico” di Pozzuoli per 52-55 al termine di un match combattuto e rocambolesco sino alla sirena. Dopo essere stata in svantaggio per lunghi tratti del match, la Mood confeziona la rimonta perfetta nell’ultimo periodo di gara decisa dal grande canestro dell’ex Treviglio. La Viola grazie alla vittoria esterna raggiunge quota 25 punti in classifica.

IL MATCH

Mecacci ritrova Fallucca e lo schiera subito dall’inizio con Alessandri, Agbogan, Paesano e Fall. Longobardi, Thiam, Dimarco, Bini e Tessitore il quintetto scelto da coach Serpico.

Avvio favorevole ai padroni di casa con Bini protagonista del primo allungo campano. Mecacci perde Paesano per infortunio ed è costretto a sostituire anche Fallucca dopo il secondo fallo sanzionato. La Mood però trova energia dai cambi e ribalta il parziale con Fall e Carnovali (9-12). Un contropiede di Vitale chiude un primo tempo ricco di errori e caratterizzato dalle basse percentuali (9-15).

La Virtus ritorna in campo con un piglio diverso, Longobardi e Carrichiello siglano un 7-0 che da’ il nuovo vantaggio ai padroni di casa (16-15). La Viola si affida a Nobile e ad un costante Yande Fall per rimettere il match in equilibrio. Serpico deve fare i conti con il terzo fallo di Tessitore ma il “botta e risposta” tra le due compagini dura sino all’intervallo lungo (30-30).

Al rientro dagli spogliatoi la Viola offensivamente non riesce a trovare soluzioni che facciano male ad una Virtus molto intensa con Thiam e Bini. I padroni di casa allungano sino al 43-35. Mecacci sceglie allora il quintetto “extra-small”, la mossa paga e due contropiedi di Agbogan rimettono in scia la Mood Project (46-42). L’ultimo quarto si apre con il canestro di Di Marco ma la Viola è viva e trova nel momento più importante due protagonisti sino ad allora mancati. Le triple di Fallucca e Carnovali si aggiungono ai canestri importanti di Fall e Nobile per ribaltare il match. Due liberi di Bini impattano nuovamente la gara (52-52) ma a quaranta secondi dalla sirena Carnovali, ancora lui, da otto metri segna il canestro più importante della serata. Vince la Mood Project 52-55.

 

 

Virtus Pozzuoli – Mood Project Reggio Calabria: 52-55  (9-15, 21-15, 16-12, 6-13)

Bava Virtus Pozzuoli: Conforto, Di Domenico n.e, Carrichiello 11, Longobardi 7, Thiam 7, Di Marco 6, Mangiapia n.e, Caresta n.e, Bini 15, Mehmedoviq 4, Denacic n.e, Tessitore 2. Coach: Serpico. Ass.: Pepe.

Mood Project Reggio Calabria: Muià n.e, Grgrurovic n.e, Alessandri 3, Fall 13, Fallucca 5, Agbogan 4,Carnovali 17, Paesano 2, Nobile 9, Vitale 2. Coach: Mecacci. Ass.ti: Trimboli, Motta.

Arbitri: Fabiani, Bandinelli

 

Foto: Francesco Paolo Lento


#tuttialpalazzo